COME FAR DURARE LE TUE PRESTAZIONI PER PIU’ DI 3 ORE

Scarica subito GRATIS il video manuale per diventare un vero macho

Rispettiamo la privacy, le mail di aggiornamento avranno sempre un link da cui potrai cancellarti con un solo click.

 

Fabrizio

Fabrizio

Grafico

Ho avuto problemi di eiaculazione precoce dalla prima volta in cui ho fatto l'amore. A parte scoprire che nella masturbazione duravo poco, non ho mai dato particolare peso a questo disturbo. I problemi sono nati quando mi sono fidanzato, perchè la mia ragazza, più grande ed esperta sessualmente di me, mi ha comunicato di non riuscire a raggiungere mai un amplesso durante il rapporto sessuale. Inizialmente ho cercato di sopperire al fatto che venissi subito e che non riuscissi a soddisfarla durante l'atto sessuale, praticandole fellatio o masturbandola. Con il tempo però sentiva il bisogno di un rapporto sessuale duraturo, appagante e allora mi ha detto che se non avessi risolto il mio problema di eiaculazione rapida, mi avrebbe presto lasciato. Sotto consiglio di un andrologo, ho scoperto l'esistenza di esercizi eccezionali che mi avrebbero permesso di aumentare il controllo sul mio apparato genitale e quindi durare più a letto. Ho sperimentato il metodo Dogovich ed in appena 20 giorni ho migliorato notevolmente i tempi di durata mentre faccio l'amore. La mia opinione su questo sistema per vivere meglio la sessualità è decisamente positivo.

Giuseppe

Giuseppe

Ricercatore

Le eiaculazione precoci sono delle incudini sul modo di intendere l'amore. Ero arrivato al punto che credevo fossi diventato omosessuale, vista la completa apatia che mi trasmettevano ormai le donne. La malattia aveva creato in me un senso di frustrazione tale da spingermi a chiudermi in me e non desiderare più contatti con l'altro sesso. Una situazione da cui, se non avessi provato il sistema Dogovich, non sarei mai più uscito e che, molto probabilmente, mi avrebbe per sempre condannato a vivere una vita da solo. La mia difficoltà nell'avere del sesso per più di 3 minuti si era trasformata in paura verso l'altro sesso. Soffrivo molto perchè alcune donne sanno essere molto crudeli, quando c'è di mezzo la sfera sessuale, al punto che una delle mie partner mi ha sfacciatamente tradito un altro a suo dire “più dotato e che ci sapeva fare a letto”. Ero vittima di un dramma psicologico senza fine da cui solo gli insegnamenti del metodo Dogovich mi hanno liberato. Ho ricominciato a scopare con ragazze da circa un anno e devo dire che da allora nessuna si è mai più lamentata per la mia mancata virilità.

Dario

Dario

Impiegato

Non poter fare nulla per bloccare lo sperma quando si fa sesso è terribile. Ogni tipo di pressione che eseguivo sul mio glande si rivelava un tentativo patetico di ritardare l'orgasmo. In realtà l'unica cosa che posticipavo di qualche secondo era la vergogna di ritrovarmi con i semi sperminali in mano ed una ragazza stizzita sul letto che borbottando qualcosa tra sé, si rivestiva subito dopo, senza neanche dare peso alle mie patetiche scuse. Non solo non mi consolavano quasi mai, ma non le rivedevo mai più. Facevo una volta l'amore, massimo due ed evidentemente erano sufficienti per reputare di non volermi vedere mai più. All'inizio non mi disturbava più di tanto questa condizione. Poi ho iniziato ad avere il sentore che nessuna ragazza si sarebbe mai fidanzata con me. La mia difficoltà, legata ad un'eiaculazione troppo veloce, stava creando dei meccanismi mentali complicati, che stavano degenerando in un complesso. In questo modo, quando avevo un rapporto con una persona di sesso femminile il mio pensiero al fatto che sarei immediatamente venuto era costante e mi creava un disagio evidente e delle tensioni nervose, inarrestabili. E così la mia eiaculazione precoce si stava trasformando in una difficoltà nell'avere un'erezione completa. La cosa ancora più imbarazzante era quando eiaculavo subito, con il pisello ancora moscio. Seguendo passo passo le indicazioni di Dogovich ho da subito acquisito più sicurezza nel mio pene, comprendendo come tutto dipendesse dalla testa. Raggiunta questa consapevolezza, avere delle erezioni regolari e far durare a mio piacere un rapporto sessuale è stato un gioco da ragazzi. Il mio giudizio su Dogovich è super positivo perchè ora riesco guardarmi allo specchio con soddisfazione e sono riuscito a scrollarmi di dosso dei bruttissimi fantasmi.

Francesco

Francesco

Autista

Ho cominciato a soffrire di eiaculatio precox a seguito di una delusione d'amore. Prima di allora il mio membro aveva funzionato normalmente e soltanto saltuariamente mi dava delusioni, connesse con l'incapacità di governare pienamente un orgasmo. Avevo cominciato quindi ad assumere dei farmaci contro l'eiaculazione precocissima che caratterizzava ormai la mia attività sessuale. I risultati del trattamento a base di medicinali erano soddisfacenti, ma mi accorgevo con il passare del tempo che stavo diventando maturando una vera e propria dipendenza. Trovavo inconcepibile avere un rapporto con una donna senza prima ingurgitare delle pillole ritardanti, ma la situazione mi sfava pian piano sfuggendo di mano. Le mie ansie notturne si trasformavano in insonnia e ad ogni erezione seguiva un grande dolore lungo la parte centrale del pene, che mi rendeva poco piacevole lo stesso fare l'amore. Capii che dovevo dare un taglio a questo trattamento farmacologico quando cominciai a provare forti emicrania, che mi costrinsero a rimanere a letto con il morale sotto i piedi. Cominciai a fare delle ricerche sul web e trovai molti utenti soddisfatti, che esprimevano pareri favorevoli sul metodo Dogovich. Nonostante la mia diffidenza verso il mondo on line, visto il prezzo economico, l'equivalente di quanto spendevo per comprare 2 confezioni di pillole per durare a letto, ho voluto provare questa strada. Oggi, grazie a questo rimedio assolutamente naturale, ho risolto tutti i miei problemi e sono marito di una donna molto appagata...sotto quel punto di vista.

Gianni

Gianni

Insegnante

Mi nutrivo di film porno dalla mattina alla sera. La mia voglia di scopare è stata sempre irrefrenabile e incontrollabile, al pari dei miei stessi coiti. Quando praticavo automasturbazione di fronte ai filmati che guardavo online, tramite computer osservavo allibito le prestazioni sessuali di pornostar che riuscivano a fare sesso per ore, mentre io, dopo neanche 5 minuti di video ero già alla ricerca di fazzoletti, per pulirmi un pene che aveva già iaculato. Mi chiedevo “Perchè loro sì ed io no?” e questo pensiero ricorrente stava diventando una fissazione. Mi ritrovai, senza nemmeno accorgermene, nel bel mezzo di una crisi depressiva. Ero triste, perchè mi sentivo diverso dagli altri, con un pene normale, ma che non funzionava bene. Non essere capace di decidere volontariamente quando eiaculare mi rendeva sconsolato ed ero convinto che non avrei mai avuto una fidanzata e che non sarei mai stato in grado di farla impazzire a letto, come accadeva nei video hot. Frugando sul web ho trovato dei commenti positivi sul metodo Dogovich e vista la mia esasperazione e la mancanza di un appoggio emotivo da parte degli amici, che anzi mi snobbavano, perchè etichettato come “sfigato e senza donne”, ho voluto testarlo sulla mia..pelle. Il mio feedback rispetto questa cura naturale per superare un'eiaculazione veloce è super positivo. Si tratta di esercizi molto semplici in grado di farti riconquistare prima fiducia nei tuoi mezzi e quindi convincerti del fatto che sarei riuscito anche io a fare l'amore come gli attori del mondo della pornografia, evitando di eiaculare involontariamente.

Luigi

Luigi

studente

Era la fine. Dopo aver avuto la mia prima fidanzata ed esserci stata per quasi un anno, la mia vita di adolescente si era fatta da subito molto complicata. La mia ex ragazza aveva spettegolato a tutte le amiche della mia facilità nell'eiaculare non appena il rapporto sessuale aveva inizio e nessuna ragazza voleva più uscire con me. Avevo scoperto che quel gruppo di stronzette aveva aperto un gruppo whatsapp chiamato “speedy sburrales”, in cui denigravano tutti i ragazzi della città che non riuscivano a farle godere. Inutile dire che le mie eiaculazioni precoci erano divenute argomento di dominio pubblico e ragione di battutine al fulmicotone, che mi stavano ammazzavano dentro. Ho persino fatto qualche seduta dallo psicologo ed è proprio lì che, parlando al professionista delle mie ansie e preoccupazioni, mi è stato consigliato di intraprendere il metodo Dogovich. Il tentativo si è rivelato un successo, riuscendo a ritardare la fuoriuscita dello sperma, prima di 10 minuti, sino ad arrivare ad un massimo di 40 minuti. Ora faccio un sesso molto più gratificante, senza alcun pensiero negativo. Mi sembra di aver iniziato una nuova vita e consiglio a tutti coloro soffrono di disturbi di eiaculazione, di affrontare il problema senza timori. Basta un po' di volontà, il giusto grado di rilassatezza e un libro che ti spieghi come raggiungere queste 2 condizioni assieme. Da qui alla vittoria sull'eiaculazione precoce il passo è davvero breve.